Attrice, cantante, conduttrice e doppiatrice: Serena Rossi è impegnata in questi giorni in tv dove sostituisce Caterina Balivo al timone di Detto Fatto su Rai2, ma è anche reduce dal Festival di Venezia, dove ha presentato il suo ultimo film da protagonista, la commedia dei Manetti Bros 'Ammore e malavita', in uscita il 5 ottobre.

'I Manetti sono i primi che mi hanno offerto una chance per fare il cinema - racconta Serena su Repubblica -. Marco e Antonio (Manetti, ndr) quando si innamorano di un attore non lo mollano più. Con loro ho fatto “Song' e Napule” ma anche Rex e Coliandro per la tv, quando sono andata a confessargli che ero incinta e non potevo iniziare le riprese di un film fatto di inseguimenti, corse in moto, azione loro candidamente mi hanno detto: noi il film lo facciamo solo con te, però tu devi trovare una soluzione. Così ho portato sul set mia sorella che mi ha fatto da controfigura'.

Serena è Fatima, un’infermiera di cui un killer della camorra (Giampaolo Morelli) era innamorato da ragazzo e ora ritrova perché deve ucciderla. A colpire la Rossi del personaggio è stato 'il candore, oltre ovviamente alla meravigliosa pettinatura afro che i Manetti hanno "rubato" ad una ragazza per strada. Quello che mi ha colpito è stata la sua bontà e la sua ingenuità, la prima volta che la vediamo nel film è quando si canta che nessuno può salvarsi a Scampia. Invece Fatima a Scampia si è salvata, fa l'infermiera, è rimasta una sognatrice'.

Oltre alla recitazione, la musica ha un ruolo molto importante nella vita di Serena, che ha doppiato 'Frozen' insieme a Serena Autieri. 'Nella mia famiglia tutti hanno sempre cantato e mio nonno scriveva le parole per le canzoni di Mario Merola - rivela -. Il canto per me è stato molto importante, mi ha aperto tante porte e non potrei scegliere tra una carriera e l'altra, se non avessi saputo cantare di certo non sarei stata Fatima'.

LATEST NEWS