Il successo di Havana, la prima canzone da solista di Camila Cabello, ha sorpreso tutti. A partire dai discografici dell’ex componente delle Fifth Harmony che poco credevano in questo brano. E invece, in barba a pronostici e scommesse, il pezzo è diventato una hit sia negli Stati Uniti sia in Europa. Rilasciato lo scorso agosto, a distanza di sei mesi, è ancora oggi uno dei brani più ascoltati, ballati e cantati.

Frank Dunes, il produttore di Havana, ha rivelato su Twitter che gli addetti ai lavori non erano inizialmente entusiasti della canzone. 'Ci avevano detto che non sarebbe stato un successo e invece...', ha rivelato l’uomo sui social network.

Havana ha suscitato così tanto clamore che si è aggiudicato una versione in spagnolo in collaborazione con Daddy Yankee.

Non solo: ha conquistato anche l’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha rivelato di essere “letteralmente pazzo” del lavoro della Cabello.

Obama non è l’unico personaggio famoso che si è complimentato per la canzone: anche Elton John ha lodato la musica di Camila.

Orgogliosa per il traguardo raggiunto, Camilla Cabello ha finalmente spiegato le ragioni che l’hanno portata a lasciare il gruppo delle Fifth Harmony. Al New York Times la Cabello ha confidato che non avrebbe mai voluto lasciare la band, ma che purtroppo si erano create troppe tensioni a causa del suo singolo con Shawn Mendes.

'Ero solo curiosa e volevo imparare. Vedevo tutta questa gente intorno a me fare musica, scrivere canzoni ed essere libera. Volevo solo farlo anch’io, ma non ha funzionato', ha dichiarato Camila, che avrebbe voluto lavorare al disco solista senza dover per forza abbandonare le Fifth Harmony.

'Fu chiaro che non era possibile allo stesso tempo lavorare su materiale solista e fare parte del gruppo. Se qualcuno vuole esplorare la propria individualità non è giusto che altre persone ti dicano di no', ha aggiunto la giovane di origini cubane.

LATEST NEWS